Come per altri strumenti a fiato, l’ancia è ricavata da una sezione di una canna di particolare qualità denominata arundo donax, dalle fibre molto compatte e regolari, che cresce in tutta l’area del Mediterraneo, ma la cui produzione attuale è principalmente concentrata nel sud della Francia. Tuttavia esistono in commercio ance dette sintetiche ; altre costruite utilizzando sia la canna naturale che materiali ottenuti da processi industriali. Ovviamente il timbro dell'ancia sintetica è diverso da quello dell'ancia naturale e lo stesso vale per i numeri di gradazione. (Vedi tabella di comparazione)

La seguente tabella mette a confronto questi due mondi cercando di mettere alla luce i punti di forza e/o criticità di entrambi:


Fra le ance sintetiche più famose:


1) Plasticover

sono ance comuni ma rivestite da un velo impermeabile protettivo;


2) Fibracell

sono costituite da fibre aramidiche (kevlar) e resina. La superficie di contatto dell'ancia sul bocchino è un adesivo finissimo. Esteticamente sembrano in canna, per colore e struttura.


3) Fiberreed

Sono costituite da fibre di vetro e resina; estetica moderna ed accattivante.