Si tratta di un progetto giapponese del 1994. La valvola posta sull'imboccatura controlla sia la pressione dell'aria che la tensione che esercita la "mascella" sull'ancia; il tutto è governato da un software che invia velocemente le istruzioni alla valvola e alle "dita" del roboSAX. C'è però un particolare da non sottovalutare...
Può un robot tramettere delle emozioni al pari di un essre umano?


RoboSAX - 1

 

RoboSAX - 2

 

RoboSAX DUO